Il comitato di monitoraggio UE-Giappone

This page is also available in

Il CESE partecipa alle relazioni generali tra l'UE e il Giappone e contribuisce affrontando questioni relative al ruolo della società civile e promuovendo il dialogo socioeconomico e la democrazia partecipativa. Il comitato di monitoraggio Giappone è stato istituito al fine di svolgere tale attività e intrattenere le relazioni con la società civile del Giappone. Poiché il CESE non dispone di un equivalente istituzionale in Giappone, i partner del Comitato in questo paese sono costituiti dalle parti sociali, da altri soggetti socioeconomici, da organizzazioni del settore ambientale, sociale e giovanile, da università, istituti accademici giapponesi e altri.

Dal 2006 tutti i cosiddetti accordi commerciali di "nuova generazione" conclusi dall'UE contengono un capitolo sul commercio e lo sviluppo sostenibile. Tale capitolo attribuisce alla società civile un ruolo nel monitorare l'attuazione e l'impatto dell'accordo. Per tale ragione, dall'avvio dei negoziati con il Giappone in merito a un accordo di libero scambio nel 2013, il comitato di monitoraggio Giappone ha lavorato alla definizione e alla creazione di un meccanismo congiunto di monitoraggio della società civile insieme alle parti interessate e ai partner giapponesi. Inoltre vengono organizzati periodicamente missioni in Giappone e seminari con cadenza alternata a Bruxelles e in Giappone.