A cura del gruppo Organizzazioni della società civile

Le attività di volontariato, sia formale che informale, svolte durante la pandemia di COVID-19 e l'assistenza prestata ai profughi ucraini sono ancora una volta la dimostrazione del contributo fondamentale e globale che il volontariato apporta alla società. Il volontariato ha un ruolo centrale nel costruire capitale sociale, nonché inclusione e coesione sociali. È anche un importante strumento di sviluppo personale e l'esempio più evidente di impegno civico e di cittadinanza attiva.

I partecipanti al convegno sul tema Il volontariato: cittadini che costruiscono il futuro dell'Europa, tenutosi il 7 luglio 2022 a Danzica (Polonia), hanno quindi invocato, tra l'altro: 

  • una maggiore consapevolezza sociale dell'apporto del volontariato alle società europee, ad esempio attraverso la messa a disposizione e la condivisione di modelli e dati affidabili che misurino il contributo economico, ma anche il contributo al di là del PIL, di tali attività;
  • l'adozione di quadri strategici e/o normativi e giuridici che favoriscano il volontariato, da definire in modo specifico per ciascun paese e in consultazione diretta con le organizzazioni della società civile;
  • l'erogazione di finanziamenti strutturati e sostenibili e la disponibilità di un sostegno e di infrastrutture a livelli sicuri e adeguati per il volontariato;
  • il reinserimento del tema del volontariato nell'agenda politica dell'Unione, ad esempio mediante lo sviluppo di un programma di volontariato più completo su scala europea e un sostegno attivo a tale iniziativa, la creazione di un sito web dedicato al volontariato a livello UE e la proclamazione del 2025 quale Anno europeo dei volontari.

Al convegno, realizzato a cura del gruppo Organizzazioni della società civile del CESE in collaborazione con diversi partner sia europei che locali, hanno partecipato volontari, ricercatori, rappresentanti delle organizzazioni della società civile e delle autorità pubbliche nazionali ed europee, riunitisi per discutere e condividere le rispettive esperienze in merito alle tendenze del volontariato nell'UE, al sostegno pubblico alle organizzazioni e ai volontari e alle nuove forme assunte dalle attività di volontariato.

Il testo integrale delle conclusioni e raccomandazioni formulate nel corso dell'evento è disponibile online all'indirizzo https://europa.eu/!KC4tFR