Categoria Libere professioni

This page is also available in

Nel settembre 2017 il CESE ha formalmente istituito la categoria "Libere professioni", in cui siedono membri del Comitato che rappresentano organizzazioni professionali o sono essi stessi liberi professionisti. Questa categoria è composta di membri provenienti da paesi i cui territori coprono le regioni settentrionali, meridionali, orientali e occidentali dell'Unione europea.

La categoria si riunisce tre volte all'anno per seguire ed esaminare i più recenti sviluppi politici e legislativi a livello europeo che hanno un'incidenza sull'esercizio delle libere professioni. In precedenza, tale attività era svolta da membri appartenenti ad una categoria in cui sedevano anche rappresentanti dei settori delle PMI e dell'artigianato. La decisione di istituire una categoria distinta dedicata alle libere professioni testimonia dell'impegno nel perseguire l'obiettivo precipuo della categoria stessa, ossia fare in modo che le libere professioni operino partendo da un terreno comune che garantisca il dispiegamento del loro potenziale nell'Unione europea dei prossimi anni. A tale proposito la riunione straordinaria organizzata dal gruppo Diversità Europa a Roma, con un convegno dal titolo "Le libere professioni, una leva per lo sviluppo dell'Europa: verso un manifesto europeo dei professionisti", può essere considerata una pietra miliare dell'attività della categoria, oltre che un contributo al metodo di lavoro delle piattaforme volto a consentire ai soggetti interessati europei di contribuire a questo processo.

La categoria organizza ogni anno la "Giornata delle libere professioni" dedicata a questioni, quali la digitalizzazione e l'intelligenza artificiale, che hanno un impatto particolare sull'esercizio delle libere professioni.

Downloads

The State of Liberal Professions Concerning their Functions and Relevance to European Civil Society