Isabel Caño Aguilar, ex vicepresidente responsabile della comunicazione (2018-2020): "Un addetto stampa con una punta di ironia galiziana"

Con David Gippini ho trascorso lunghe ore di lavoro in comune, e in particolare ho preparato insieme a lui diverse interviste per la stampa. Al nostro primo incontro, nel 2018, ho capito che avevo di fronte qualcuno di serio e responsabile. Ha sempre fornito contributi appropriati ed elaborati con la massima cura, ed è dotato di una capacità di ragionamento quasi fulminea. Al di là del lavoro ho scoperto una persona aperta, che non risparmiava sul tempo concesso agli altri, con una punta di ironia galiziana, e penso che lui e io abbiamo avuto un'ottima intesa. Abbiamo anche conosciuto dei piccoli "disaccordi" amichevoli: sono una militante del linguaggio inclusivo, mentre David è più accademico e non apprezzava certe licenze linguistiche. Ne parlavamo spesso, in conversazioni interminabili, dense e impegnative. Sento però l'obbligo di ringraziarlo per il rigore e la bellezza che ha regalato a parecchi miei testi.

La sua partenza mi rattrista e gli auguro di tutto cuore di avere successo in questa sua nuova avventura. Non dubito che mancherà molto a tutta l'unità Stampa. E anche a me.