Gli studenti dell'ITT Enrico Fermi di Siracusa parteciperanno a un vertice europeo virtuale della gioventù sul clima

This page is also available in

Gli studenti dell'ITT Enrico Fermi di Siracusa parteciperanno a un vertice europeo della gioventù sul clima, che si terrà online il 18, 19 e 20 marzo 2021. Il vertice è organizzato dal Comitato economico e sociale europeo (CESE) seguendo il modello di una COP, la Conferenza delle Parti sul clima delle Nazioni Unite.

Dopo essere stata annullata a causa della pandemia di COVID-19 nel marzo 2020, l'edizione 2021 dell'evento faro del CESE per i giovani, Your Europe, Your Say! (La vostra Europa, la vostra opinione!) o YEYS, avrà finalmente luogo il 18 e il 20 marzo 2021, quando alunni di 33 scuole secondarie di tutta Europa si riuniranno per discutere di come proteggere l'ambiente nel modo migliore, all'insegna del motto Il nostro clima, il nostro futuro!

Saranno gli studenti dell'ITT Enrico Fermi di Siracusa a rappresentare l'Italia. Per preparare gli studenti ai dibattiti, il consigliere del CESE Diego Dutto si collegherà venerdì 5 marzo con la scuola in videoconferenza. Presenterà a grandi linee sia la struttura dell'Unione europea che quella del CESE, e illustrerà il lavoro di queste istituzioni a favore dei giovani. Inoltre, spiegherà come si svolge l'evento e che cosa viene chiesto alla scuola.

Durante la sessione di apertura del 18 marzo, i partecipanti avranno anche l'opportunità di dialogare con il vicepresidente della Commissione europea per il Green Deal europeo, Frans Timmermans, e la Presidente del CESE, Christa Schweng. L'evento sarà presieduto dal vicepresidente del CESE ed esperto di economia verde Cillian Lohan.

Oltre un centinaio di studenti di età compresa tra i 16 e i 18 anni e più di 30 insegnanti parteciperanno all'evento virtuale YEYS 2021 che intende raccogliere le idee innovative degli studenti su come affrontare l'attuale crisi climatica e avvicinarsi al traguardo di un'Europa neutra dal punto di vista climatico entro il 2050. Agli studenti sarà chiesto di rappresentare un settore, un'industria o un blocco di paesi e di negoziare tra loro: discuteranno le loro proposte utilizzando un formato ispirato alla Conferenza delle parti (COP) della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.

Esponenti di organizzazioni giovanili internazionali, tra cui l'attivista belga per il clima Anuna de Wever, li aiuteranno a tradurre le loro idee e proposte in una serie di raccomandazioni specifiche. Tali raccomandazioni saranno trasmesse dal CESE ai responsabili delle politiche ambientali a livello internazionale e discusse in convegni che si terranno in diverse parti d'Europa nel corso dell'anno, tra i quali l'Evento europeo per i giovani (EYE) organizzato dal Parlamento europeo che si terrà nel maggio 2021.

Sabato 20 marzo il CESE terrà, sul modello della COP, un evento pubblico a margine destinato ai giovani, dal titolo Designing Systemic Change (Immaginare il cambiamento sistemico), che sarà trasmesso dal vivo sui social media. L'evento riunirà diversi giovani esperti, attivisti e influencer che saranno invitati a condividere le loro conoscenze e competenze in materia di cambiamenti climatici nel contesto del cambiamento sistemico. Il pubblico di giovani disporrà così di nuove conoscenze preziose e, quel che conta, dell'opportunità di esprimere le proprie vedute e le proprie idee. Oltre a partecipare alle discussioni, il pubblico potrà anche scoprire i cambiamenti sistemici attraverso l'arte.

Qualche informazione di base

L'iniziativa Your Europe, Your Say! (La vostra Europa, la vostra opinione!) o "YEYS", è organizzata dal Comitato economico e sociale europeo (CESE), portavoce della società civile in Europa. YEYS, la cui prima edizione si è svolta nel 2010, è l'evento più importante che il CESE dedica alla gioventù e si propone di creare un collegamento tra l'Unione europea e i suoi cittadini più giovani.

Ogni anno studenti dai 16 ai 18 anni provenienti da tutti gli Stati membri dell'Unione europea e da cinque paesi candidati (Albania, Macedonia del Nord, Montenegro, Serbia e Turchia) sono invitati a trascorrere due giorni a Bruxelles per lavorare insieme all'elaborazione di risoluzioni, che vengono poi trasmesse alle istituzioni dell'UE. Queste risoluzioni presentano le idee, le proposte e gli auspici dei giovani partecipanti per il proprio futuro di cittadini europei.

Tutte le scuole secondarie di secondo grado d'Europa possono candidarsi per inviare tre studenti a prendere parte all'evento YEYS. Con questa iniziativa il CESE si propone di fare in modo che le opinioni, le esperienze e le idee dei giovani europei siano prese in considerazione nel processo di definizione delle politiche dell'UE.

L'elenco delle scuole partecipanti è consultabile cliccando qui.

Informazioni più dettagliate su YEYS 2021 sono disponibili sulla pagina ufficiale dell'evento.