Russia

This page is also available in

L'impegno del CESE con le organizzazioni della società civile in Russia è disciplinato dai cinque principi guida per le relazioni tra l'UE e la Russia concordati dai ministri degli Affari esteri dell'UE e dall'Alta rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza. Uno di tali principi guida è il sostegno ai contatti interpersonali.

Il dialogo e lo scambio di esperienze tra i rappresentanti della società civile dell'UE e della Russia contribuiscono in maniera significativa alla costante attuazione del partenariato strategico UE-Russia. Il CESE ha adottato un approccio duplice alle relazioni con la società civile russa, allo scopo di dialogare con un ventaglio più ampio possibile di rappresentanti della società civile. Da un lato mantiene relazioni con la Camera civica della Federazione russa, la sua controparte ufficiale, e organizza, tra l'altro, seminari congiunti annuali su argomenti che interessano la società civile di entrambe le parti. Dall'altro lato, il CESE ha un ulteriore partner nel forum della società civile UE-Russia, che riunisce un gruppo diverso di organizzazioni della società civile.

Il comitato di monitoraggio UE-Russia è un organismo interno del CESE che funge da gruppo direttivo ed è responsabile di sviluppare e mantenere relazioni nonché organizzare riunioni e seminari congiunti con la società civile in Russia.

Displaying 11 - 15 of 15

Pages

19/07/2016
News

Some 25% of the EU population are older citizens, a growing market of economic and social players in the digital age. The European Union faces a new challenge: the coincidence of longevity and widespread digitalisation. Therefore, changing the approach to the "silver economy" is an imperative, says the EESC.  In its opinion “The digital pillar of growth: e-seniors, a potential 25% of the European population” ...

10/06/2016
News

"The European Economic and Social Committee considers that the participation of Roma at all stages of decision-making is essential for achieving effective policies that can make a real difference to their situation within the EU. However, the tools available today are not sufficient in this regard"

15/01/2016
News

The results are in. After an impressive 428 applications to take part in Your Europe, Your Say! (YEYS) 2016, 33 schools from 28 EU Member States and five candidate countries have been selected to take part. We are thrilled that so many young people have expressed interest in this exciting event, and we can’t wait to meet the winning schools and students in March.

Pages