L'Europa ha bisogno del coraggio politico di Robert Schuman

La dichiarazione Schuman, 70 anni dopo, ci rammenta che occorre avere coraggio politico e una visione per fare la differenza e cambiare il corso della storia.

Il 7 luglio scorso, su iniztiativa del Segretario generale Gianluca Brunetti, il CESE ha ospitato una cerimonia di omaggio a questo padre fondatore dell'Europa, con la partecipazione del Presidente Luca Jahier, di Jean Quatremer, esperto di affari europei e corrispondente del quotidiano francese Libération, e di Pierre Kroll, vignettista del quotidiano belga Le Soir.

In tale occasione, Quatremer ha dichiarato che, se Robert Schuman rivolgesse oggi il proprio appello, questo verterebbe sulla necessità di essere solidali con i paesi poveri e sui valori europei.

Gli attori Aurélie Vauthrin et Rachid Benbouchta hanno riletto e interpretato in chiave attuale il testo della dichiarazione dello statista europeo.