Ultimi giorni per presentare i progetti candidati al Premio del CESE per la società civile 2019, dedicato alla parità di genere

This page is also available in

Il termine ultimo per presentare le candidature è il 6 settembre

Il Comitato economico e sociale europeo (CESE) invita i cittadini e le organizzazioni della società civile di tutta l'Unione europea a candidarsi per il suo Premio per la società civile. L'edizione di quest'anno premierà le iniziative che, per lottare contro gli stereotipi di genere, promuovono le pari opportunità e la parità di trattamento delle donne e degli uomini in tutti gli ambiti della vita economica e sociale.

La scadenza per la presentazione delle candidature è fissata alle ore 10:00 del 6 settembre 2019.

Il CESE - l'organo dell'Unione europea che dà voce ai sindacati, alle ONG e alle organizzazioni dei datori di lavoro - ha pubblicato l'invito a candidarsi per il Premio nel giugno scorso. Il Premio, che assegnerà un totale di 50 000 EUR, sarà consegnato a un massimo di cinque vincitori nel corso della cerimonia di premiazione che si terrà il 12 dicembre 2019 a Bruxelles.

Il Premio CESE per la società civile è aperto a tutte le organizzazioni della società civile ufficialmente registrate nell'Unione europea e attive a livello locale, nazionale, regionale o europeo, ma possono candidarsi anche i privati cittadini. Per essere ammissibili, le iniziative o i progetti devono essere già stati realizzati o essere ancora in corso.

L'elenco completo delle condizioni per partecipare e il modulo di candidatura online sono disponibili su un'apposita pagina del sito Internet del CESE: http://www.eesc.europa.eu/civilsocietyprize/.

QUALCHE INFORMAZIONE IN PIÙ SUL PREMIO DI QUEST'ANNO

Il CESE ha deciso che quest'anno assegnerà il Premio per la società civile a progetti e iniziative di spicco che svolgano almeno una delle seguenti attività:

  • lotta o sensibilizzazione agli stereotipi di genere, ai comportamenti sociali discriminatori e ai pregiudizi in tutti gli ambiti della vita economica e sociale;
  • sensibilizzazione alle conseguenze degli stereotipi di genere prodotti dai contenuti mediatici;
  • promozione dell'accesso delle donne alle professioni tradizionalmente dominate dagli uomini, come quelle dei settori STEM e delle TIC, e lotta contro la segregazione di genere nell'istruzione;
  • lotta al divario retributivo e pensionistico di genere;
  • promozione dell'imprenditorialità femminile, dell'uguaglianza nel processo decisionale, dell'indipendenza economica delle donne e dell'equilibrio vita-lavoro per entrambi i generi;
  • risposta alle sfide specifiche cui sono confrontate le donne particolarmente vulnerabili, come le madri sole, le donne con disabilità, le migranti, le donne appartenenti a minoranze etniche o le lavoratrici poco qualificate.

IL PREMIO DEL CESE PER LA SOCIETÀ CIVILE

Il Premio CESE per la società civile, ormai giunto alla sua undicesima edizione, è stato lanciato dal CESE per ricompensare e incoraggiare iniziative e realizzazioni concrete di organizzazioni della società civile e/o privati cittadini che abbiano contribuito in misura significativa alla promozione dei valori comuni che sostengono la coesione e l'integrazione europea. La scorsa edizione del Premio era dedicata al tema "Identità, valori europei e patrimonio culturale in Europa".

Anche quest'anno il CESE invita caldamente i lettori e le lettrici a incoraggiare le organizzazioni della società civile del loro paese a candidarsi per l'edizione 2019 del Premio, aiutando così i progetti di valore a ottenere il giusto riconoscimento.

Downloads

Ultimi giorni per presentare i progetti candidati al Premio del CESE per la società civile 2019, dedicato alla parità di genere

See also