Il Cammino della Colomba bianca (The White Dove Way), un cammino di pace attraverso l'Europa

This page is also available in

Peace signpost

Nella sessione plenaria di marzo il Comitato economico e sociale europeo (CESE) ha adottato un parere in cui propone una strategia globale per la costruzione della pace guidata dall'UE che comprende la creazione della WhiteDoveWay, un cammino di pace dall'Irlanda del Nord a Nicosia, diretto a promuovere il dialogo, la riconciliazione e la prevenzione dei conflitti, seguendo il cammino percorso per la prima volta dal pellegrino irlandese del sesto secolo Colombano.

L'Unione europea è stata costruita per realizzare una missione di pace per la quale nel 2012 ha vinto il premio Nobel per la pace. Ciò ha permesso a molte nuove generazioni di europei di essere molto lontani dalla realtà della guerra. È giunto il momento per l'UE, il più grande progetto di pace nella storia moderna, di diventare un leader globale per la costruzione della pace in Europa e nel mondo. Questo è il messaggio principale del parere d'iniziativa adottato dal CESE sul tema Il Cammino della Colomba bianca (The White Dove Way) - Proposta per una strategia globale di costruzione della pace guidata dall'UE. Come ha dichiarato Jane Morrice, relatrice del parere, L'UE ha l'obbligo morale, al di sopra e al di là degli interessi geopolitici ed economici, di proteggere le vite delle vittime innocenti coinvolte nei conflitti, in particolare dei bambini.

A tal fine, il CESE esorta l'UE a creare e finanziare una nuova strategia globale per la costruzione della pace che dovrebbe comprendere, come aspetto principale, la creazione della WhiteDoveWay, un cammino di pace che si estende per 5000 km attraverso l'Europa, dall'Irlanda del Nord a Nicosia, capitale di Cipro. Questa percorso seguirebbe le orme di Colombano, il pellegrino irlandese del sesto secolo che ha viaggiato dall'Irlanda all'Italia ed è stato descritto dal padre fondatore dell'UE, Robert Schuman, come il patrono di tutti coloro che cercano di costruire un'Europa unita.

La WhiteDoveWay andrebbe oltre l'itinerario originale e attraverserebbe territori profondamente colpiti dalla guerra e dai conflitti, come il fronte occidentale, l'Alto Adige e i Balcani, collegando persone e luoghi lungo il percorso. La proposta prevede anche l'istituzione di Centri per la pace e diramazioni verso l'Europa settentrionale, orientale, centrale e meridionale, consentendo a chi segue il cammino di selezionare i propri itinerari, decidendo autonomamente quanti siti visitare.

Un itinerario culturale accessibile a tutti

La proposta del CESE comprende anche un portale online capace di creare una realtà virtuale e un'esperienza interattiva con elementi audiovisivi provenienti da ogni sito che verrebbero usati come strumento educativo per l'insegnamento delle attività di costruzione della pace nelle scuole di tutta l'UE. A tal fine, il CESE chiede la creazione di una task force WhiteDoveWay dell'UE per avviare la consultazione con partner locali e regionali e altri cammini già consolidati, come la WesternFrontWay (cammino del fronte occidentale) e l'itinerario culturale proposto dagli amici dei Colombano. Tale task force sarebbe inoltre incaricata di stabilire una più stretta collaborazione con organizzazioni internazionali quali le Nazioni Unite, l'UNESCO, l'OSCE e il Consiglio d'Europa e di preparare la logistica per un cammino dall'Irlanda a Cipro.

L'iniziativa proposta dal CESE comprende la creazione di Centri europei per la pace e la riconciliazione in Irlanda del Nord e a Nicosia e poli di apprendimento che colleghino siti strategici lungo la WhiteDoveWay, nonché il riconoscimento da parte dell'UE del simbolo della Colomba bianca come "marchio" per tutti i progetti di pace dell'UE e un rafforzamento dell'obbligo per i progetti di pace di pubblicizzare il sostegno dell'UE. Come ha sottolineato Jane Morrice: Fornendo un tracciato per una strategia globale dell'UE di costruzione della pace, sul modello del programma PEACE in Irlanda del Nord e nelle regioni di confine dell'Irlanda, insieme a un itinerario fisico e virtuale per viaggiatori, la WhiteDoveWay fungerà da guida mostrando un modo di vivere, apprendere e mettersi in relazione con gli altri in un mondo sempre più globalizzato.

Per raggiungere questi obiettivi, il CESE ricorda che ogni euro investito nella pace permette di risparmiarne 7 in spese per la difesa ed esorta l'UE a dare la priorità alla costruzione della pace nelle sue proposte per il nuovo bilancio dell'UE (QFP 2021-27). Il nuovo bilancio dell'UE non dovrebbe concentrarsi esclusivamente sulla prevenzione dei conflitti e sulla maggiore coerenza e coesione tra le politiche in materia di commercio interno ed esterno, di aiuti, di sviluppo e le strategie in materia di sicurezza, ma dovrebbe anche garantire e aumentare le risorse per la diplomazia culturale, il giornalismo di pace e il dialogo interculturale.

Il parere sottolinea inoltre la necessità di un coinvolgimento più strutturato della società civile a tutti i livelli del processo decisionale, quale elemento chiave per il successo dell'attuazione della strategia, con particolare attenzione alle donne e ai giovani.

Secondo il parere del CESE, il nuovo bilancio dovrebbe tener conto del successo di ERASMUS e dare maggiore importanza alle strategie di informazione, comunicazione e istruzione (ICE), in particolare all'uso dei media tradizionali e sociali per coinvolgere i cittadini a tutti i livelli nello sforzo di pace dell'UE.

Secondo le parole di Jane Morrice: Usando il simbolo della colomba bianca per segnalare la direzione del viaggio, la WhiteDoveWay non sarebbe solo una testimonianza dell'attività di costruzione della pace dell'UE in tutto il mondo, ma rappresenterebbe anche una nuova visione per l'UE e un messaggio di speranza in tempi sempre più difficili.

Downloads

PR 11 - The White Dove Way_EN

See also