La crescita sostenibile è fondamentale per affrontare le sfide globali, secondo un'audizione del CESE

This page is also available in

Image
Pierre Jean COULON

L'energia, i trasporti e i servizi di interesse generale, combinati con la rivoluzione digitale, possono stimolare la crescita europea in modo sostenibile e omnicomprensivo. Questo è il messaggio dell'audizione tenuta il 22 maggio 2019 dal Comitato economico e sociale europeo (CESE) e dalla sua sezione specializzata Trasporti, energia, infrastrutture, società dell'informazione (TEN).

Secondo il Comitato, i sistemi europei sostenibili in materia di energia, trasporti e servizi di interesse generale sono essenziali per affrontare le sfide globali in un ambiente moderno, digitalizzato e intelligente. Analogamente, la partecipazione attiva e l'impegno della società civile e dei cittadini europei sono fondamentali per valutare e affrontare le sfide, le conseguenze e gli effetti della trasformazione digitale.

Energia

Tutti gli europei dovrebbero avere accesso a un approvvigionamento energetico sicuro, sostenibile e a prezzo accessibile. Questo è l'obiettivo principale dell'Unione dell'energia e questo obiettivo può essere conseguito solo attraverso una radicale trasformazione del sistema energetico dell'UE, ha dichiarato Pierre Jean Coulon, presidente della sezione TEN e del gruppo di studio incaricato di elaborare il parere d'iniziativa che il CESE sta elaborando su questo tema. La digitalizzazione del settore energetico è cruciale per l'Unione, dato che consente ai consumatori di essere al centro della questione e contribuisce a un nuovo assetto dei mercati energetici.

Trasporti

Il settore dei trasporti corrisponde al 6,3 % del PIL dell'UE e impiega direttamente 13 milioni di persone nell'Unione, ovvero oltre il 7 % dell'occupazione totale, di cui circa 2,3 milioni di persone nell'industria automobilistica. L'Europa è tuttora un leader mondiale del settore, ha sottolineato Alberto Mazzola, membro del CESE e relatore del parere. Tuttavia, per mantenere tale posizione l'UE deve intervenire in modo globale per sviluppare un sistema più competitivo ed efficiente, soprattutto in materia di decarbonizzazione e digitalizzazione.

Servizi di interesse generale

I servizi di interesse generale sono soggetti a specifici obblighi di servizio pubblico e possono essere forniti dallo Stato o dal settore privato, come i trasporti pubblici, i servizi postali e l'assistenza sanitaria. La principale linea strategica consiste nell'attuare un approccio incentrato sulle persone, ha indicato Evangelia Kekeleki, membro del CESE e correlatrice del parere. Oggi i cittadini si aspettano servizi più trasparenti, accessibili e reattivi da tale settore e il problema consiste in parte nel fatto che, pur con le migliori intenzioni, molti governi continuano a definire e fornire servizi in base ai loro propri bisogni e processi invece che alle esigenze delle persone di cui sono al servizio.

Il parere del CESE in corso di elaborazione

Le conclusioni principali dell'audizione alimenteranno un parere del CESE, che sarà discusso e adottato alla sessione plenaria del Comitato del luglio 2019. Il documento finale conterrà raccomandazioni alla nuova Commissione europea e al nuovo Parlamento europeo sulle modalità per conseguire obiettivi condivisi.

See also