Il CESE per il cinema europeo

Si è tenuta il 23 ottobre al BOZAR di Bruxelles la prima del film "Guerra fredda" di Paweł Pawlikowski (Oscar per "IDA" nel 2015 e premio alla miglior regia al Festival di Cannes 2018). Il CESE è stato uno dei partner dell'evento, organizzato in collaborazione con la Commissione europea (programma Europa creativa), il Parlamento europeo (Premio cinematografico Lux) e lo stesso BOZAR. Alla prima hanno assistito circa 500 persone. Inaugurando l'evento a nome del CESE, la vicepresidente responsabile della comunicazione Isabel Caño ha sottolineato come la cultura, e in particolare il dialogo tra culture diverse, sia essenziale per la società civile. Alla proiezione del film ha fatto seguito un dibattito con Ewa Puszczyńska, creative producer per OPUS FILM, moderato da Robert Sołtyk ex-corrispondente della Gazeta Wyborcza, sul tema della libertà di espressione e la creatività nei regimi totalitari; la principale conclusione del dibattito è stata che "la cultura attraversa le frontiere più facilmente delle persone". (ehp)

Nella foto: Juliette Duret, BOZAR, Isabel Caño, vicepresidente del CESE, Lucía Recalde, Europa creativa MEDIA, Ewa Puszczyńska, creative producer per OPUS FILM