Libere professioni 4.0: trasformazione sostenibile delle caratteristiche professionali

A cura del gruppo Diversità Europa del CESE

Il gruppo Diversità Europa del CESE organizzerà un convegno dedicato alle libere professioni e incentrato sulla trasformazione sostenibile delle caratteristiche professionali. L'evento si propone di acquisire nuove prospettive e una nuova comprensione delle libere professioni al fine di elaborarne una definizione adeguata alle esigenze future in un ambiente professionale digitalizzato.

Un livello elevato di professionalità e di competenza, obblighi di interesse generale per servizi intimamente legati a settori essenziali quali la sanità, la sicurezza, l'alloggio, la qualità della vita e altri ancora, una rigorosa autodisciplina (regolamentazione delle professioni, codici di condotta, provvedimenti disciplinari), la responsabilità personale e l'indipendenza della condotta professionale da interessi economici o di altra natura sono tutti temi che saranno al centro delle discussioni.

L'incontro si aprirà con un intervento del presidente del gruppo Diversità Europa Arno Metzler. In linea con il manifesto adottato lo scorso anno in occasione del convegno sulle libere professioni di Roma, i portavoce di questa categoria presenteranno una sintesi di quanto realizzato sinora e delineeranno le iniziative future all'insegna dello slogan .

Il convegno riunirà intorno al tema delle libere professioni un , ripartiti in tre tavole rotonde:

  • Abbandonare il cliché del "protezionismo" e adattare la definizione di "interesse generale/pubblico" all'evoluzione della società in senso lato.
  • La digitalizzazione modifica i bisogni essenziali dell'uomo? In che modo questo influisce sulle libere professioni?
  • Restrizioni alla partecipazione azionaria: non più necessarie o più necessarie che mai? Interessi degli investitori contro obblighi professionali.

L'evento si terrà a Bruxelles il 27 novembre 2018, dalle ore 10.00 alle ore 17.00. (cl)