Il terzo pacchetto per la mobilità dovrebbe tenere conto di tutti i modi di trasporto

La nuova proposta della Commissione deve spingersi più avanti, prendendo in considerazione tutti i modi di trasporto e concentrandosi sull'intermodalità nel trasporto di merci e di passeggeri. Nel parere elaborato da Giulia Barbucci e adottato nella sessione plenaria di ottobre il CESE appoggia il terzo pacchetto per la mobilità presentato dalla Commissione, ma si dichiara favorevole ad un progetto più ambizioso.

Il CESE sostiene la proposta della Commissione, che rappresenta un passo avanti verso un trasporto sostenibile per l'Europa. Tuttavia, la relatrice Barbucci ha dichiarato: "Invitiamo la Commissione a guardare al di là del solo trasporto su strada. ."

Il Comitato esorta poi la Commissione europea a mettere a disposizione fondi sufficienti per il programma, sostiene il piano d'azione strategico sulla sicurezza stradale e quello per le batterie, e fa presente alla Commissione le potenziali problematiche relative alla piena automazione dei veicoli e alla transizione verso veicoli elettrici.

Nel maggio 2018 la Commissione europea ha pubblicato il terzo pacchetto di misure nel quadro della strategia , il suo più recente contributo alla modernizzazione dei trasporti europei. Il pacchetto si concentra sul trasporto stradale, in particolare mediante veicoli a motore, insieme ai tre elementi fondamentali della sicurezza, della connettività e dell'automazione, ma affronta anche il tema dei trasporti puliti. (mp)