You are here

Il CESE appoggia le proposte della Commissione di investire nella mobilità intelligente, sostenibile e sicura

Il Presidente del CESE Luca Jahier e la commissaria europea ai Trasporti Violeta Bulc si sono impegnati in un vivace dibattito sulla mobilità alla sessione plenaria del CESE il 20 settembre 2018. La discussione con i membri del CESE ha riguardato un quadro normativo appropriato per il buon funzionamento dello spazio unico europeo dei trasporti, la digitalizzazione nella tecnologia dei trasporti terrestri, una migliore interoperabilità tra i diversi sistemi di telepedaggio stradale e gli investimenti nell'elettricità pulita.

Il terzo pacchetto mobilità, presentato nel maggio 2018, conclude l'ambizioso programma della Commissione per modernizzare la mobilità. Il CESE discuterà e adotterà i suoi pareri su questo tema nella sessione plenaria di ottobre.

"Il CESE ha seguito attentamente tutti i pacchetti sulla mobilità e ha contribuito attivamente a plasmare le nuove politiche", ha affermato Jahier. "Siamo lieti di constatare che la Commissione è intervenuta con l'iniziativa L'Europa in movimento, finalizzata a un radicale ammodernamento della mobilità e dei trasporti europei. Sosteniamo il terzo pacchetto sulla mobilità. Dobbiamo unire le forze per investire nella mobilità intelligente, sostenibile e sicura ".

La commissaria Bulc ha sottolineato che i tre pacchetti sulla mobilità rispecchiano l'idea della Commissione europea di concentrarsi sulla decarbonizzazione, la digitalizzazione, gli investimenti e l'innovazione. "Il nostro obiettivo è una mobilità europea sicura, pulita, inclusiva ed efficiente," ha dichiarato, e ha concluso affermando che "in particolare, con il terzo pacchetto sulla mobilità, puntiamo a una mobilità sicura, con zero vittime, pulita, con zero inquinamento e autonoma, con zero carta". (mp)