You are here

Il CESE accoglie con favore il piano d'azione per le tecnologie finanziarie, ma con alcune riserve

Le misure proposte dalla Commissione europea in materia di sviluppo delle tecnologie per il settore finanziario (FinTech) in Europa devono essere adattate in modo da contemperare lo stimolo del mercato con la sicurezza e la stabilità del sistema finanziario ed economico. A giudizio del CESE il piano d'azione proposto costituisce una buona base, ma servono misure aggiuntive per sfruttare pienamente il potenziale delle tecnologie finanziarie e garantire a tutti gli operatori del mercato certezza, protezione e condizioni di mercato eque.

Il CESE ritiene che per gli operatori del settore FinTech dovrebbero valere le stesse regole che si applicano al settore finanziario, in particolare per quanto riguarda la resilienza, la sicurezza informatica e la vigilanza, e reputa che siano necessarie delle norme che garantiscano uno sviluppo uniforme delle tecnologie finanziarie nell'UE. La Commissione dovrebbe chiarire la responsabilità delle imprese che offrono servizi cloud in merito alla protezione dei dati personali che custodiscono, e individuare possibili norme.

Il CESE sostiene tuttavia il piano d'azione della Commissione, dato che potrebbe contribuire al completamento dell'Unione dei mercati dei capitali, dell'Unione economica e monetaria e del mercato unico digitale. Il CESE accoglie inoltre con favore le proposte della Commissione su un quadro a sostegno delle operazioni di crowdfunding, ritenendo che offrano nuove opportunità e un livello maggiore di certezza e di protezione a tutti gli operatori del mercato. Bisogna tuttavia, almeno nelle fasi iniziali, dedicare maggiore attenzione agli elementi di rischio connessi alle operazioni e ai mercati di crowdfunding, in modo da poterli individuare meglio e, se possibile, circoscrivere, garantendo certezza e protezione a tutti i soggetti coinvolti.

È inoltre necessario affrontare meglio le questioni del riciclaggio di denaro, del finanziamento del terrorismo e della tassazione in relazione al crowdfunding, e introdurre disposizioni per monitorare e valutare regolarmente il proposto regime dell'UE. (jk)