You are here

Le istruzioni per l'uso dell'era digitale non sono ancora state redatte, ma l'Europa ha bisogno di un piano

Global Media Forum 2018

Il CESE ha preso parte al dibattito su digitalizzazione e disuguaglianze al Global Media Forum della Deutsche Welle, che si è tenuto a Bonn dall'11 al 13 giugno

L'11° Global Media Forum (GMF), organizzato dalla radiotelevisione internazionale tedesca Deutsche Welle in partenariato con il CESE, era incentrato sul tema delle Disuguaglianze a livello globale. La tavola rotonda a cura del CESE ha esaminato in che modo il processo di digitalizzazione e la quarta rivoluzione industriale possano ridurre o aggravare la povertà e le disuguaglianze a livello planetario.

Alla tavola rotonda, che si è svolta dinanzi a un folto pubblico, hanno partecipato il membro del CESE e sindacalista a tempo pieno Peter Schmidt, il professor Dr. Ayad-Al-Ani, ricercatore associato presso lo Humboldt Institute for Internet and Society, la Dr. Judith Schleicher, che svolge attività di ricerca post-dottorato presso il dipartimento di Geografia dell'Università di Cambridge, e infine il giornalista Alexander Damiano Ricci, editore della rivista online Cafebabel. Hanno contribuito al dibattito anche due oratori di spicco presenti tra il pubblico, i membri del CESE Brendan Burns e Baiba Miltoviča.

I partecipanti alla tavola rotonda si sono soffermati ad analizzare, tra l'altro, i vasti e profondi cambiamenti apportati dalla crescita dell'economia delle piattaforme e le conseguenze che ne derivano per la democrazia e lo Stato sociale in tutto il mondo. Nel corso del dibattito è stato inoltre messo in discussione il ruolo dei sindacati nel mondo delle imprese, le quali privilegiano sempre di più forme di occupazione maggiormente flessibili, ed è stata studiata la relazione tra povertà e ambiente naturale. Per saperne di più sul dibattito consultate il sito web del CESE. (sma)