La consigliera Madi Sharma nella classifica mondiale delle 100 personalità più influenti per la politica di genere

Il membro del CESE Madi Sharma figura nella classifica mondiale 2018 delle 100 personalità più influenti per la politica di genere. La classifica è stata pubblicata nel maggio scorso da Apolitical, una piattaforma globale gratuita di sostegno ai dipendenti pubblici e ai soggetti loro partner di oltre 120 paesi. Tra le numerose altre personalità che hanno conquistato un posto nella classifica spiccano l'attivista Malala Yousafzai, il primo ministro canadese Justin Trudeau, il Presidente francese Emmanuel Macron, la ministra svedese degli Affari esteri Margot Wallström, la vice segretaria generale delle Nazioni Unite Amina Mohammed e il sindaco di Londra Sadiq Khan.

Madi Sharma è stata inserita tra le 13 personalità più influenti al mondo nella categoria "Advocacy" (Sensibilizzazione) e ha ricevuto elogi per la sua attività di ardente sostenitrice e di oratrice pubblica di levatura internazionale sui temi dell'imprenditoria femminile, della diversità e del genere. Membro attivo del gruppo Datori di lavoro del CESE dal 2002, Sharma ha partecipato a numerose audizioni e lavorato all'elaborazione di un gran numero di pareri. È la fondatrice e la responsabile del MADI Group, una rete internazionale di aziende del settore privato, società senza scopo di lucro e ONG, e presiede inoltre il Women's Economic and Social Think Tank - WESTT (Gruppo di riflessione economico e sociale delle donne). Congratulazioni, Madi! (ll)