Il servizio mensa del CESE/CdR abbandona l'uso della plastica

Dal 14 maggio scorso, la mensa condivisa dal Comitato europeo delle regioni e dal Comitato economico e sociale europeo nell'edificio Jacques Delors ha smesso di utilizzare, prima tra le mense delle istituzioni europee, i prodotti in plastica monouso e i prodotti con imballaggi in plastica.

Piatti, bicchieri e posate in plastica sono stati eliminati, l'acqua è erogata solo da fontanelle e tutte le altre bevande sono disponibili esclusivamente in vetro o in lattina.

La rinuncia alla plastica rientra in un ampio approccio alla sostenibilità avviato nel 2011 con l'adesione della mensa del CdR/CESE al programma Mense sostenibili della regione di Bruxelles Capitale. Due anni dopo, la mensa ha ottenuto il distintivo Good Food (con due forchette su tre), una certificazione conferita dalla regione di Bruxelles Capitale ai ristoratori che servono alimenti sani e sostenibili.

Questi risultati premiano le aspirazioni e gli sforzi di cui ha dato prova il servizio ecogestione e audit (EMAS) dei due Comitati, in collaborazione con il fornitore di servizi di ristorazione in appalto. Entrambe le parti convengono che c'è ancora da fare, ad esempio applicare gli stessi criteri nel bar e nelle sale riunioni presenti negli edifici dei Comitati, e scoraggiare l'uso dei prodotti usa e getta. (ll/dgf/ls)