Il CESE e l'OIL intensificano gli sforzi per dare al futuro del lavoro una forma consona ai nostri valori

Il Comitato economico e sociale europeo (CESE) ha tenuto un dibattito con l'Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) sul futuro del lavoro e il pilastro europeo dei diritti sociali, con l'obiettivo di esplorare ulteriori possibilità di cooperazione e di intensificare gli sforzi per rendere il mondo del lavoro, che è in rapida evoluzione, dignitoso e inclusivo per le generazioni future.

Il dibattito si è svolto a Bruxelles durante la sessione plenaria del CESE, l'organo dell'UE che rappresenta la società civile europea. Il CESE ha dato il benvenuto al Direttore generale dell'OIL Guy Ryder, il quale ha presentato la dichiarazione del centenario dell'OIL per il futuro del lavoro.

Dopo essersi congratulato con Guy Ryder per il centenario dell'OIL, il Presidente del CESE Luca Jahier ha garantito l'impegno della sua organizzazione per le discussioni in corso sul futuro del lavoro.

Nel suo intervento in sessione plenaria, Ryder ha affermato che l'OIL si è prefissata il compito di capire come dare al futuro del lavoro una forma consona ai nostri valori, in un contesto in cui la paura è all'ordine del giorno quando le persone pensano al loro futuro nel mondo del lavoro.

Ryder ha spiegato che la dichiarazione del centenario presenta molte analogie con il pilastro europeo dei diritti sociali, e ha sottolineato l'importanza di proteggere il ruolo della contrattazione collettiva, dicendosi convinto che il CESE ha un compito fondamentale da svolgere in questo senso. Ha inoltre fatto riferimento all'impatto che i pareri del CESE potrebbero avere sull'occupazione globale, sugli standard sociali e sulla cooperazione con i paesi terzi.

Per quanto riguarda il Green Deal europeo, Ryder ha affermato che adoperarsi per la transizione verso la neutralità carbonica entro il 2050 non significa "progettare il futuro per i cittadini, ma con i cittadini".

Nella prospettiva del rafforzamento della cooperazione tra il CESE e l'OIL, i membri del CESE e Ryder hanno poi avuto uno scambio di vedute sulle sfide principali per l'economia.

Poco prima della sessione plenaria, la vicepresidente del CESE responsabile della comunicazione, Isabel Caño Aguilar, ha inaugurato la mostra "100 anni di protezione sociale con l'OIL". (ll)