The Grassroots View - Episodio 3: lotta senza quartiere alla violenza di genere

Nell'UE per una donna su tre la casa è il posto meno sicuro. Ogni giorno la violenza di genere miete una dozzina di vittime tra le donne dell'Unione. La percentuale può essere più alta in alcune regioni europee e più bassa in altre, ma il punto è che le donne non sono al sicuro da nessuna parte in Europa.

Lingue disponibili:

Editoriale

Care lettrici e cari lettori,

l'inizio dell'anno è stato contrassegnato da una serie di avvenimenti che influiranno sul futuro dell'Unione europea.

BREXIT

Lo scorso 22 gennaio i membri britannici del CESE hanno partecipato all'ultima sessione plenaria prima del loro commiato. Il loro contributo ai lavori del Comitato e la cerimonia tenutasi quel giorno hanno sottolineato quanto sia stata dolorosa e difficile la loro partenza, ma continua a tornarci in mente una frase pronunciata in quell'occasione: "non è un addio, ma un arrivederci".

Voglio credere che rimarremo tutti saldamente uniti, perché la società civile non conosce frontiere.

Date da ricordare

25 febbraio 2020, Bruxelles

2020 ECI Day: Today and Beyond (Giornata dell'ICE "Oggi e oltre")

18-19 marzo 2020, Bruxelles

Sessione plenaria del CESE

19-20 marzo 2020, Bruxelles

2020 Your Europe, Your Say! (La vostra Europa, la vostra opinione!)

Nuove pubblicazioni

Seminario della società civile sui media 2019: presentata la relazione

Sono disponibili online, per i lettori interessati, le conclusioni del 13º seminario della società civile sui media, dedicato al tema Voi siete l'UE, l'UE è per voi - Il ruolo della società civile nel comunicare l'Unione europea.

Notizie dal CESE

Brexit - Il CESE rende omaggio ai membri britannici: "Ceci n'est qu'un au revoir, mes amis"

Il 22 gennaio 2020 il CESE ha reso omaggio ai suoi membri britannici in occasione dell'ultima sessione plenaria tenutasi in loro presenza prima dell'uscita del Regno Unito dall'UE, alla fine del mese. Ciascuno dei 24 rappresentanti del Regno Unito ha ricevuto una medaglia commemorativa nel corso di una cerimonia in cui il CESE ha sottolineato il proprio impegno a conservare solidi legami con la società civile britannica anche dopo la Brexit.

Le priorità della presidenza croata dell'UE meritano il nostro sostegno

Il 22 gennaio il ministro degli Affari esteri ed europei della Repubblica di Croazia, Gordan Grlić Radman, ha presentato al CESE, riunito in sessione plenaria, le priorità della presidenza dell'UE, che la Croazia assume per la prima volta dalla sua adesione nel 2013.

End the Cage Age (Basta animali in gabbia)

Nel corso della sessione plenaria tenutasi a Bruxelles, il Comitato economico e sociale europeo (CESE) ha dato la parola ai promotori dell'iniziativa dei cittadini europei (ICE) "End the Cage Age"(Basta animali in gabbia), offrendo loro una piattaforma a livello UE in cui illustrare i loro obiettivi ed esprimere le loro preoccupazioni circa il benessere degli animali da allevamento.

Il futuro verde: l'Europa deve indicare il cammino e dare l'esempio

La lotta contro i cambiamenti climatici è stata uno dei punti principali all'ordine del giorno della sessione plenaria di gennaio del CESE, che è stata la cornice in cui si è tenuto un dibattito sulla COP25 e sul Green Deal europeo e in cui è stato inviato un chiaro messaggio: è necessario adottare misure urgenti per dare attuazione concreta alla protezione del clima e allo sviluppo sostenibile, e l'Unione europea deve assumere un ruolo guida in questo campo.

Abbiamo bisogno di un'economia del benessere che funzioni per le persone e il pianeta

L'UE è sotto pressione: deve trovare una risposta alle molteplici sfide derivanti da un decennio di perturbazioni economiche, dalla crisi migratoria, dal malcontento sociale e dal degrado ambientale. Come afferma il CESE in un parere adottato in gennaio, l'UE deve sapersi reinventare rapidamente per il bene dei suoi cittadini.

Visita del CESE in Giappone per discutere di commercio e sviluppo sostenibile

Tra il 27 e il 31 gennaio una delegazione del comitato di monitoraggio UE-Giappone del CESE si è recata nel paese del Sol Levante per discutere l'attuazione dell'accordo di partenariato economico (APE), in vigore dal febbraio 2019, e rafforzare la cooperazione con le controparti giapponesi. In programma anche il primo dialogo congiunto con la società civile del Giappone, con uno scambio di opinioni su tematiche inerenti al commercio e allo sviluppo sostenibile.

Notizie dai gruppi

Il gruppo Datori di lavoro ha eletto i suoi candidati per i posti chiave del CESE per il periodo 2020-2022

a cura del gruppo Datori di lavoro del CESE

Il gruppo Datori di lavoro ha eletto Jacek Krawczyk - attuale presidente del gruppo - come suo candidato alla prossima presidenza del CESE, mentre Stefano Mallia è stato eletto prossimo presidente del gruppo. I membri del gruppo hanno inoltre eletto i loro candidati per una serie di altre posizioni chiave nel prossimo mandato del CESE.

Il gruppo Lavoratori in Sicilia per discutere di migrazione, di diritti umani e del ruolo dei sindacati

A cura del gruppo Lavoratori del CESE

Il 27 febbraio il gruppo Lavoratori si recherà in Sicilia, uno dei principali punti di arrivo dei migranti e dei profughi in Italia, per ascoltare le loro esperienze e discutere, con attori locali e regionali, sindacalisti e membri della società civile, delle questioni e delle sfide più urgenti che essi si trovano ad affrontare.

Prossimamente al CESE/eventi culturali

Frammenti di felicità di Stasys Eidrigevičius al CESE

Il CESE ospita attualmente una mostra di opere del famoso artista lituano Stasys Eidrigevičius, il cui lavoro, più volte premiato, spazia dalla pittura, al disegno, all'illustrazione, alla realizzazione di poster, happening e installazioni.

L'Organizzazione internazionale del lavoro: 100 anni di protezione sociale

In occasione del centenario dell'OIL, il CESE ospita una mostra che ripercorre la storia e il lavoro dell'organizzazione. Intitolata 100 years of Social Protection with the International Labour Organization (L'Organizzazione internazionale del lavoro - 100 anni di protezione sociale), la mostra è aperta al pubblico presso la sede del CESE per tutto il mese di febbraio.