You are here

Comunicare meglio l'Europa grazie a solidi fatti e informazioni concrete.

A cura del gruppo Diversità Europa del CESE

Il gruppo Diversità Europa de CESE ha recentemente avuto un incontro con la Banca europea degli investimenti (BEI) e con Eurostat per acquisire solidi fatti e informazioni concrete, con cui spiegare alle organizzazioni nazionali e regionali e ai cittadini europei i vantaggi dell'appartenenza all'UE. Garantire che i cittadini e le nostre istituzioni democratiche accedano a informazioni affidabili e di alta qualità consente di plasmare le politiche, anticipare le future sfide sociali e innovare.

L'incontro, svoltosi presso la BEI, si è incentrato principalmente su:

  • il piano d'investimenti per l'Europa della BEI e il Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS)
  • i principi e gli obiettivi basilari del programma InvestEU (2021-2027)
  • le attività della BEI al di fuori dell'UE, tra l'altro in Africa
  • discussioni con rappresentanti di Eurostat, riguardanti in particolare il loro lavoro sui big data e sulla qualità della vita ("Al di là del PIL")

Gli interventi di fondo sono stati pronunciati tra l'altro dal presidente della BEI Werner Hoyer, dal direttore esecutivo del servizio FEIS della BEI Wilhelm Molterer, da Eva Rømer, del servizio Quadro finanziario pluriennale, dall'esperto della BEI Yohann Chaigneau e dal direttore di Eurostat .

Le discussioni hanno messo in luce il potenziale di futura, costruttiva cooperazione tra la BEI ed Eurostat da un lato e il gruppo Diversità Europa dall'altro. (cl)